Cultura

Entra in intimità con la pornostar Katrina Jade

Saluta il porno's più caldo Evil Angel

Introduzione di Devon Preston

Ascoltate ragazzi, è tempo che una nuova pornostar tatuata salga sul palco e anche se non è affatto una recluta, Katrina Jade si sta decisamente facendo strada nel mondo. Fresca di essersi aggiudicata il titolo di “Interprete femminile dell’anno” agli XBIZ Awards 2017, la 27enne del sud della California sta aprendo nuovi orizzonti per le star del sesso con il successo del suo documentario sul sesso, I am Katrina. Si è fermata da INKED per entrare in intimità sulla sua prima volta sul set, sulla sua vita sessuale fuori dalla telecamera e su dove sarà diretta dopo!

katrina3

Dai un’occhiata alla sua intervista

Come ci si sente ad aver vinto la Cosa ne pensi di tendenze come il bocciolo di rosa e il fisting anale? Sono questi qualcosa che prenderesti in considerazione? KJ: Il bocciolo di rosa è qualcosa che sono ancora troppo nuovo per fare da solo. Non ho ancora avuto nessuno per il culo. Tuttavia l'ho fatto ad altri, penso che sia divertente finché l'altra persona si diverte. Se funziona per qualcun altro, allora funziona per loro, non dirò a nessuno cosa fare con il proprio corpo. Andateci se vi piace. Perchè no? Fanculo! Faresti BDSM? KJ: Ce l'ho. Nella mia vita personale, abbiamo molti cinturini in pelle e cose del genere a casa. Anche se non sono profondamente immerso nello stile di vita né una sgualdrina del dolore, amo il bondage, con il partner giusto che ha esperienza e di cui mi fido ovviamente. Tu e tuo marito apprezzate una relazione aperta? KJ: Molto. Abbiamo sempre voluto che l'altro mantenesse la propria sessualità individuale, senza ripercussioni o gelosie da parte dell'altro. Comunichiamo tra di noi sui nostri bisogni e confini, stabilendo un forte legame in questo modo. Fai le stesse cose in camera da letto che fai nel porno? KJ: Questo e altro. Mio marito ed io siamo entrambi più tabù delle riprese porno tradizionali, quindi sì! Siamo e siamo sempre stati in una relazione sessualmente aperta dal giorno in cui ci siamo incontrati, lui ama guardare, ci piace scambiare, sesso a tre, orge, sia insieme che separatamente. Abbiamo sempre sostenuto la sessualità individuale l'uno dell'altro. C'è mai stata una volta durante le riprese in cui i produttori si aspettavano che facessi qualcosa che non volevi fare? KJ: Mai. Ho sempre detto no a qualcosa che non volevo fare e nessuno mi ha mai fatto pressioni dopo che ho espresso la mia decisione. La mia agenzia, OC Modeling, comunica i miei limiti ai registi quando mi prenotano, quindi non ci sono sorprese. Sono la barriera e si prendono cura di me in questo aspetto.C'è qualcosa che non farai nel porno? KJ: Certo, non sono quella che chiameresti una

Interprete femminile dell’anno

Come ci si sente ad aver vinto la “Migliore scena tra ragazze/ragazze” agli AVN Awards di quest’anno??

KJ: Sono sempre stato estremamente grato di essere nominato, soprattutto di essere nominato per “Female Performer Of The Year” per due anni di fila ad AVN e XBIZ. Sono sempre stato molto felice e onorato di essere nominato. Vincere l’XBIZ come “Interprete femminile dell’anno” nel 2017 è stato un grande traguardo. Spero di vincere un giorno l’AVN “Interprete femminile dell’anno”. Quest’anno ho portato a casa un premio come “Migliore scena ragazza/ragazza” con Kissa Sins, dalla mia vetrina I Am Katrina, un film di Evil Angel, diretto dall’unico e solo John Stagliano. Ero così felice ed emozionato perché io e Kissa abbiamo un’intesa intensa, è stato diretto da John ed è stato tratto dal mio film. Anch’io sono rimasta scioccata perché normalmente le “scene per le migliori ragazze/ragazze” sono molto morbide e sul lato più carine, ma la nostra scena era l’esatto opposto. Ci siamo appena andati e abbiamo vinto.

Da quanto tempo fai porno?

KJ: Lavoro nell’industria per adulti da quattro anni.

Cosa facevi prima del porno?

KJ: In realtà ho la mia licenza di cosmetologia. All’epoca mi ero appena laureato e mi ci stavo dilettando.

Cosa ti ha fatto venire voglia di fare porno?

KJ: Inizialmente volevo approfondire le mie esperienze sessuali. Volevo davvero fare sesso con persone che lo fanno professionalmente; sembrava un’idea divertente in quel momento. Un ambiente professionale, con qualcuno che fa sesso in modo professionale, di fronte a una folla, una macchina fotografica, il guardaroba e il trucco: tutto mi ha entusiasmato.

Qual è stato il primo porno che hai fatto??

KJ: Il mio primo servizio fotografico è stato per Kink.com ed era uno spettacolo dal vivo chiamato Electrosluts.

Eri nervoso per il tuo primo scatto??

KJ: Lo ero perché era uno spettacolo dal vivo. Non ho mai trasmesso in webcam o messo su un live

spettacolo prima, e non ero mai stato scioccato dai taser. È stato davvero

situazione unica e nuova per me. Non sapevo cosa aspettarmi o come stavo

si sentirebbe considerando che non l’avevo mai fatto. Ma l’ho adorato. Tutti erano così pazienti con me, oltre ad essere molto gentili e incoraggianti. Le riprese hanno davvero dato il tono e mi hanno aiutato a prosperare sessualmente da giovane donna.