Cultura pop

Freddy Krueger era basato su un vero serial killer?

Un serial killer ha ispirato Freddy Krueger?'s carattere?

Le indagini su un Freddy Krueger nella vita reale, dai film Nightmare on Elm Street, sono state una sensazione virale. I poster su Internet hanno continuamente condiviso una foto della lapide di Frederick Kruger, chiedendo se il nostro Freddy immaginario fosse basato su una persona reale. Poi, sono trapelate le storie di questa persona come serial killer…

Incubo su via Elm

È VERO?

La storia è che il vero Freddy Krueger, Frederick Kruger, viveva a Cincinnati, Ohio, nel 1800. I presunti fascicoli della polizia dell'epoca, includevano l'elenco di almeno venti bambini assassinati, tutti intorno a un raggio di tre miglia da Frederick. Dove abitava? La leggenda narra che fosse all'interno di una fabbrica abbandonata, con una stanza delle torture completamente arredata, situata nel locale caldaia. Si presume che l'arma utilizzata per eseguire queste morti brutali fosse un artiglio da giardinaggio. Alla fine Frederick Kruger fu catturato, processato e giudicato pazzo criminale. Ha trascorso il resto della sua vita al Kings Park Psychiatric Hospital prima di morire all'età di 72 anni, inaspettatamente nel sonno. La leggenda narra che ben prima di Nightmare on Elm Street, e fino ad oggi, il Kings Park Psych Hospital è infestato dal fantasma di Frederick Kruger.Il post originale di questa storia leggendaria si concludeva con: Nell'ottobre 2014, il creatore di Nightmare on Elm Street, Wes Craven, ha rivelato che Freddy Krueger era in realtà basato su una notizia che aveva letto, su una famiglia che aveva lasciato i Killing Fields in Cambogia. Il figlio della famiglia era perseguitato dallo stress post-traumatico e alla fine morì, nel bel mezzo di un incubo. Nessun artiglio da giardino. Nessun serial killer.Craven ha detto: “Improvvisamente il giovane figlio ha avuto incubi molto inquietanti. Ha detto ai suoi genitori che aveva paura che se avesse dormito, la cosa che lo inseguiva lo avrebbe preso, quindi ha cercato di rimanere sveglio per giorni alla volta. Quando finalmente si addormentò, i suoi genitori pensavano che questa crisi fosse finita. Poi hanno sentito delle urla nel cuore della notte. Quando arrivarono a lui, era morto. Morì nel bel mezzo di un incubo. Qui c'era un giovane che aveva una visione di un orrore che tutti gli anziani negavano. Quella è diventata la linea centrale di Nightmare on Elm Street. Mentre la vera lapide, ma del tutto estranea, continua a circolare, la battuta finale viene spesso lasciata cadere. Per il facile da credere, questo scherzo è un trucco. Per gli appassionati di film horror, è una vera delizia.

La lapide “Frederick Kruger (1838-1910)

La storia è che il vero Freddy Krueger, Frederick Kruger, viveva a Cincinnati, Ohio, nel 1800. I presunti file della polizia dell’epoca, includevano l’elenco di almeno venti bambini assassinati, tutti intorno a un raggio di tre miglia da Frederick. Dove abitava? La leggenda narra che fosse all’interno di una fabbrica abbandonata, con una stanza delle torture completamente arredata, situata nel locale caldaia. L’arma segnalata utilizzata per eseguire queste morti brutali sarebbe stata ritenuta un artiglio da giardinaggio.

Alla fine Frederick Kruger fu catturato, processato e giudicato pazzo criminale. Ha trascorso il resto della sua vita al Kings Park Psychiatric Hospital prima di morire all’età di 72 anni, inaspettatamente nel sonno. La leggenda narra che ben prima di Nightmare on Elm Street, e fino ad oggi, il Kings Park Psych Hospital è infestato dal fantasma di Frederick Kruger.